Sostenibilità in vigna

Sostenibilità in vigna

Anna Botti


Anna Botti conduce questa azienda situata nel Parco del Monte Netto, quasi un altopiano che si erge sulla Bassa Bresciana, con filosofia e scelte riassumibili in un mix di tradizione e innovazione, rispetto del terroir e dei cicli della natura, ecosostenibilità mirata e cura ponderata di ogni aspetto, tutti fattori volti a ottenere l’eccellenza per ogni vino prodotto sotto la piccola ma sempre più pregiata DOC Capriano del Colle.

Alfieri della riscoperta e della valorizzazione del Marzemino, si distinguono anche per l’alta qualità degli spumanti Metodo Classico.


Image

Regione

Lombardia

Città

Capriano del Colle


Anna Botti



Anna Botti conduce questa azienda situata nel Parco del Monte Netto, quasi un altopiano che si erge sulla Bassa Bresciana, con filosofia e scelte riassumibili in un mix di tradizione e innovazione, rispetto del terroir e dei cicli della natura, ecosostenibilità mirata e cura ponderata di ogni aspetto, tutti fattori volti a ottenere l’eccellenza per ogni vino prodotto sotto la piccola ma sempre più pregiata DOC Capriano del Colle.

Alfieri della riscoperta e della valorizzazione del Marzemino, si distinguono anche per l’alta qualità degli spumanti Metodo Classico.

Regione

Lombardia

Città

Capriano del Colle

CAPITOLO 1

La cantina




CAPITOLO 1

La cantina



CAPITOLO 2

Il territorio



CAPITOLO 2

Il territorio




CAPITOLO 3

La vignaiola





“Se calpestiamo l'erba più volte, non creiamo ecosistemi in equilibrio.”


Anna - la vignaiola

CAPITOLO 3

La vignaiola



“Se calpestiamo l'erba più volte, non creiamo ecosistemi in equilibrio.”



Anna - la vignaiola


CAPITOLO 4


Monte Bruciato



Nome

Monte Bruciato

Denominazione

Capriano del Colle Riserva rosso DOC

Annata

2016

CAPITOLO 4


Monte Bruciato

 
Nome

Monte Bruciato

Denominazione

Capriano del Colle Riserva rosso DOC

Annata

2016

Come servire


Image

Coppa di medie grandi dimensioni


Image

Temperatura
16°-18°C

Come servire


Image

Coppa di medie dimensioni

Image

Temperatura
16-18°C

Guardare


Il colore scurissimo, un rosso fitto dalle sfumature violacee che virano quasi al nero.


Guardare



Il colore scurissimo, un rosso fitto dalle sfumature violacee che virano quasi al nero.

Sentire


L’eleganza degli aromi balsamici e la ricca fragranza speziata che vi stregherà. Poi, arrivano intensi i frutti maturi rossi e neri, con un ritorno di pepe, chiodi di garofano e una irresistibile nota affumicata.


Sentire


L’eleganza degli aromi balsamici e la ricca fragranza speziata che vi stregherà. Poi, arrivano intensi i frutti maturi rossi e neri, con un ritorno di pepe, chiodi di garofano e una irresistibile nota affumicata.


Percepire


Il sorso vellutato e i tannini setosi, la fresca morbidezza del merlot col suo fruttato in armonia con le spezie e ai sentori di caffè tostato, la complessità aromatica che ritorna al palato per una persistenza infinita.


Percepire


Il sorso vellutato e i tannini setosi, la fresca morbidezza del merlot col suo fruttato in armonia con le spezie e ai sentori di caffè tostato, la complessità aromatica che ritorna al palato per una persistenza infinita.


Abbinamenti



I grandi formaggi maturi italiani, innanzi tutto.

A partire dal Silter, straordinario vaccino prodotto con solo latte d’alpeggio della Val Camonica, le cui caratteristiche si fondono alla perfezione col Monte Bruciato, donandovi un’esperienza sensoriale rara, così come sarà eccezionale con i più significativi formaggi stagionati (da un Parmigiano 36 mesi alla Fontina da pascoli d’alta quota, da una Casera invecchiata 300 giorni a quelli più maturi di malga etc.).

Spendetelo, tra i primi, sulle lasagne più riccamente farcite, sui tagliolini con fonduta e tartufo o con porcini, sulle paste con sostanziosi ragù di carne mista.

Tra le ricette più territoriali, è la primissima scelta per lo spiedo alla bresciana.

Tutto da godere sulle carni di ogni genere: dalla selvaggina fino ai brasati al merlot (persino di carni come il cinghiale), dagli stufati di carni ovine e caprine agli arrosti, dal maiale alle castagne a una faraona ripiena, su filetto o controfiletto alla bordolese, così come affronta al meglio un gallo compreso di interiora in cottura lunga.

Abbinamenti


I grandi formaggi maturi italiani, innanzi tutto.

A partire dal Silter, straordinario vaccino prodotto con solo latte d’alpeggio della Val Camonica, le cui caratteristiche si fondono alla perfezione col Monte Bruciato, donandovi un’esperienza sensoriale rara, così come sarà eccezionale con i più significativi formaggi stagionati (da un Parmigiano 36 mesi alla Fontina da pascoli d’alta quota, da una Casera invecchiata 300 giorni a quelli più maturi di malga etc.).

Spendetelo, tra i primi, sulle lasagne più riccamente farcite, sui tagliolini con fonduta e tartufo o con porcini, sulle paste con sostanziosi ragù di carne mista.

Tra le ricette più territoriali, è la primissima scelta per lo spiedo alla bresciana.

Tutto da godere sulle carni di ogni genere: dalla selvaggina fino ai brasati al merlot (persino di carni come il cinghiale), dagli stufati di carni ovine e caprine agli arrosti, dal maiale alle castagne a una faraona ripiena, su filetto o controfiletto alla bordolese, così come affronta al meglio un gallo compreso di interiora in cottura lunga.



CAPITOLO 5


Torrazza



Nome

Torrazza

Tipologia

Capriano del Colle bianco DOC

Annata

2018

CAPITOLO 5


Torrazza

Nome

Torrazza

Denominazione

Capriano del Colle bianco DOC

Annata

2018

Come servire


Image

Coppa di medie dimensioni


Image

Temperatura
10° - 12°C

Come servire


Image

Coppa di medie dimensioni

Image

Temperatura
10-12°C

Guardare


 Il colore giallo chiaro, tenue nella sua limpidezza dai riflessi verdolini.


Guardare


 Il colore giallo chiaro, tenue nella sua limpidezza dai riflessi verdolini.


Sentire


La fragranza dei fiori bianchi e di glicine, gli ampi sentori agrumati; le note vegetali che s’alternano a quelle di frutta a polpa bianca, con le sfumature citrine che ritornano, dal timo limoncino al coriandolo.


Sentire


La fragranza dei fiori bianchi e di glicine, gli ampi sentori agrumati; le note vegetali che s’alternano a quelle di frutta a polpa bianca, con le sfumature citrine che ritornano, dal timo limoncino al coriandolo.


Percepire


Il corpo e l’acidità in equilibrio armonico al palato, la freschezza del sorso con la chiusura sapida a invogliarne la beva.


Percepire


Il corpo e l’acidità in equilibrio armonico al palato, la freschezza del sorso con la chiusura sapida a invogliarne la beva.


Abbinamenti


Se avete in mente una teoria di antipasti di mare che vanno da specialità crude, siano esse ostriche italiane o similsushi, a una fantasia di bruschette ben condite e frittini vari, dai salumi alle tartine con gamberetti, il Torrazza bianco accompagnerà il tutto egregiamente. E se continuerete con un ricco fritto misto di pesce, marinari o lacustri, ecco che si esalterà al massimo.

Spendetelo su ricette vegetariane senza timore alcuno, dalle insalate con foglie radici e frutta a certi mix con avocado e uova, dai fritti con salsa tahina ai primi con formaggi freschi e verdure.

Se tradizione e territorio lo imporrà coi casoncelli, sappiate che con i ravioli di magro, ma anche con quelli dai profumi marini saprà soddisfarvi ampiamente. Non mancherà di deliziarvi sugli spaghetti alle vongole in bianco.

Se i pesci di ogni genere cucinati in ogni modo, dal cartoccio a bolliti, lo troveranno sempre pronto, sarà anche eccellente sposo delle cozze, sia crude, sia in umido con lo zafferano. E quando arricchite un piatto con un tocco di mare, per esempio, insaporendo con qualche acciughina uno sformato di riso.

Buono anche sulle uova cacio e zucchine, come sulle carni bianche cucinate in modo semplice e veloce.

Abbinamenti


Se avete in mente una teoria di antipasti di mare che vanno da specialità crude, siano esse ostriche italiane o similsushi, a una fantasia di bruschette ben condite e frittini vari, dai salumi alle tartine con gamberetti, il Torrazza bianco accompagnerà il tutto egregiamente. E se continuerete con un ricco fritto misto di pesce, marinari o lacustri, ecco che si esalterà al massimo.

Spendetelo su ricette vegetariane senza timore alcuno, dalle insalate con foglie radici e frutta a certi mix con avocado e uova, dai fritti con salsa tahina ai primi con formaggi freschi e verdure.

Se tradizione e territorio lo imporrà coi casoncelli, sappiate che con i ravioli di magro, ma anche con quelli dai profumi marini saprà soddisfarvi ampiamente. Non mancherà di deliziarvi sugli spaghetti alle vongole in bianco.

Se i pesci di ogni genere cucinati in ogni modo, dal cartoccio a bolliti, lo troveranno sempre pronto, sarà anche eccellente sposo delle cozze, sia crude, sia in umido con lo zafferano. E quando arricchite un piatto con un tocco di mare, per esempio, insaporendo con qualche acciughina uno sformato di riso.

Buono anche sulle uova cacio e zucchine, come sulle carni bianche cucinate in modo semplice e veloce.