screen_rotation

Whooop!

Ruota il dispositivo per continuare su WineHoop

Accedi

Registrati

I tuoi dati personali verranno utilizzati per supportare la tua esperienza su questo sito web, per gestire l'accesso al tuo account e per altri scopi descritti nella nostra privacy policy.

cart icon

Vini dall’Italia: in Calabria da Terre Nobili

Tra un sorso di buon vino e un altro siamo arrivati nella Calabria cosentina, dove abbiamo conosciuto la forza e l’amore per la natura di Lidia Matera. Scopri di più su WineHoop!

La vignaiola Lidia Matera conduce la cantina Terre Nobili tra le colline della provincia di Cosenza. Lidia ha fatto da apripista sia per l’imprenditoria vitivinicola al femminile in Sud Italia, sia per l’impiego dell’agricoltura biologica nelle sue coltivazioni.

Il padre di Lidia Matera ha fondato la cantina per primo alla fine degli anni ‘60, piantando i vigneti, mentre Lidia la ha presa in gestione nel 1990, dopo aver lasciato un suo precedente lavoro a Bologna. I primi anni sono stati complicati per Lidia, che ha dovuto imparare a conciliare la sua formazione teorica in ambito agricolo con le necessità del territorio cosentino. Tuttavia, l’esperienza che ha acquisito le ha dato la possibilità di vincere premi internazionali e ottenere distribuzioni in Cina, Olanda, Lussemburgo e Svizzera.

Natura e territorio

“La donna che si occupa di agricoltura se ne occupa con più interesse e amore, perché è più legata a Madre Natura ed è più sensibile.” – Lidia Matera

Sensibile alle necessità della natura, Lidia ha impostato la sua azienda sull’agricoltura biologica e sulla tutela della biodiversità. Non a caso Lidia coltiva varietà di vitigni autoctone del cosentino, che le consentono anche di diversificare l’offerta di vini rispetto al mercato globale e renderli appetibili ad una clientela fidelizzata al Made in Italy. Inoltre, le uve coltivate (Magliocco, Nerello e Greco) hanno il vantaggio di crescere sulle pendici della Sila, dove godono di un’eccellente escursione termica giorno-notte. Non a caso i vini di Terre Nobili sono di altissima qualità, profondamente legati alla loro terra di produzione.

I terreni di Lidia sono lavorati tradizionalmente, senza diserbanti e attraverso l’utilizzo di macchinari per l’interfila che forniscono alle piante il giusto apporto di sole e acqua. Lidia usa anche l’argilla per l’assorbimento dell’acqua e la resistenza delle piante alle malattie, secondo un metodo derivato dall’osservazione diretta della crescita delle piante sui cigli delle strade, migliore che nell’entroterra. Nel complesso, l’esperienza diretta è stata fondamentale per Lidia e per la sua crescita professionale. 

“L’esperienza che più mi ha lasciato il segno è stata quella della prima bottiglia di vino: avevo già ideato marchi, nomi di vino, target da raggiungere, ma quando ho impugnato la prima bottiglia ho capito cosa significava raggiungere il mondo con il mio vino, anche perché generalmente i ristoratori negli anni passati in Calabria preferivano lanciarsi molto di più sui vini campani.” – Lidia Matera

Purtroppo Lidia deve anche affrontare le sfide del cambiamento climatico sul territorio. Le gelate sono sempre più frequenti di anno in anno e le precipitazioni stagionali sono sempre meno prevedibili: ad esempio c’è sempre meno neve e la sua assenza impoverisce le falde freatiche. Nonostante gli effetti sulle coltivazioni siano stati per ora limitati, i cambiamenti del clima cominciano a farsi sentire e a preoccupare.

La qualità dei vini in relazione al territorio

Lidia apprezza moltissimo il suo territorio, non solo per le bellezza paesaggistiche, ma anche per le qualità che riesce a trasferire ai vini. Il circolo d’aria calda e fredda sulle pendici della Sila consente ai vitigni di avere un perfetto bilanciamento termico, mentre il terreno argilloso e tenace fornisce grande sapidità e intensità all’uva. Le uve stesse sono valutate in base a parametri quali la croccantezza della buccia, la polpa e la maturazione dei vinaccioli al sapore di cioccolato. Solo con i parametri più alti si passa alla raccolta totale e alla vinificazione.

I vini che ne risultano possiedono un’intensità e una ricchezza di profumi uniche, con un’alcolicità forte, ma non fastidiosa al palato, grazie all’equilibrio di aromi e di sapori. Senza dubbio vini da scoprire e gustare.

Hai apprezzato la storia di Lidia e della sua cantina? Continua a seguirci e acquista le nostre box per scoprirne altre, tutte da gustare!